Bevande anti-infiammatorie: quali sono i migliori?

Novembre 9, 2021

Quali sono le bevande anti-infiammatorie?
Le bevande antinfiammatorie sono quelle che produciamo con ingredienti potenzialmente curativi che ci aiutano a ridurre l’infiammazione cronica che abita il nostro corpo.

Alcune bevande antinfiammatorie come caffè, tè e brodo di ossa sono presenti nella nostra dieta da molto tempo. Queste bevande erano e sono considerate tonici che aiutano le funzioni digestive, epatiche, cerebrali e cardiache.

Importanza di prendere bevande anti-infiammatorie
L’infiammazione cronica è alla base di molte delle malattie moderne e, come già sappiamo, le malattie infiammatorie croniche sono considerate, oggi, la più importante causa di morte in tutto il mondo. Come possiamo ridurre rapidamente l’infiammazione del corpo?

Anche se il cibo non è l’unico strumento per raggiungerlo, possiamo dire che è un punto importante da tenere a mente. Includere un’ampia varietà di alimenti anti-infiammatori nella nostra dieta può essere molto utile e un modo semplice e pratico per farlo è preparare bevande anti-infiammatorie che puoi prendere comodamente durante il giorno.

Benefici dell’assunzione di bevande anti-infiammatorie
Alcuni dei benefici che otteniamo incorporando bevande anti-infiammatorie nel nostro giorno per giorno sono:

Prevenzione di malattie cardiache, sindrome metabolica, diabete e malattie polmonari.
Diminuzione del dolore articolare e riacutizzazioni dei sintomi reumatoidi e dell’osteoartrite.
Migliorata la condizione della pelle e la salute degli occhi.
Riduzione delle allergie.
Riduzione dello stress ossidativo, cioè il danno che i radicali liberi causano nelle cellule sane del corpo.
Miglioramento della digestione e della salute intestinale.
Umore migliorato.
Prevenzione del deterioramento cognitivo e perdita di memoria.
Le migliori bevande anti-infiammatorie
Succhi verdi
Se hai bisogno di un importante apporto di sostanze nutritive, ma hai poco tempo, prova un succo verde ogni giorno. È importante che sia fatto con verdure fresche, che sia fatto sul posto e idealmente con un frullatore di estrazione a freddo. Questi succhi sono elisir anti-infiammatori ricchi di antiossidanti che aiutano anche a mantenere un buon livello di idratazione. Secondo alcuni studi, i succhi verdi possono aiutare a proteggere la vista, mantenere la pelle sana e ridurre il rischio di malattie cardiovascolari a causa della loro elevata assunzione di fitonutrienti.
Alcuni degli ingredienti più interessanti da includere in queste bevande anti-infiammatorie sono cavoli, spinaci, sedano, melograno, prezzemolo, curcuma, zenzero fresco, barbabietole e agrumi come arance e limoni. È importante avere più verdure che frutta in modo da non aumentare molto la glicemia. Sai che quando spogliiamo i frutti della loro parte carnosa, come accade nei succhi, stiamo rimuovendo la fibra e questo si traduce in un indice glicemico più alto.
Frullati di frutta e verdura
I frutti ci forniscono una quantità di antiossidanti in cui troviamo vitamine e minerali essenziali, flavonoidi, fibre e molto altro. Ecco perché un frullato di frutta può essere considerato una bevanda antinfiammatoria. Anche se il frutto contiene zucchero, il fatto di prenderlo in frullati e non nei succhi ci dà più fibre alimentari che, oltre ad aiutare a mantenere la salute intestinale, ci aiuta a regolare i livelli di glucosio nel sangue.
Se aggiungiamo semi di lino o di canapa al nostro frullato, forniremo un plus di acidi grassi omega-3 e aumenteremo il suo potere antinfiammatorio. Altri composti ad alto potenziale antinfiammatorio, che possiamo trovare in frutta e verdura, sono grassi monoinsaturi, magnesio, vitamina E, vitamina C, vitamina A e polifenoli. Possiamo trovarli in avocado, frutti di bosco, carote, cacao, mandorle, spirulina, açaí e camu camu.
Infusi di erbe
È ben noto che i composti terapeutici e oli volatili trovati in tè alle erbe come la menta piperita, camomilla, verbena, curcuma o zenzero, tra gli altri, possono avere effetti benefici come ridurre il gonfiore, migliorare la digestione, ridurre la nausea, il controllo dell’appetito, o trattare l’infiammazione all’interno del corpo che può interessare le articolazioni o altri sistemi.
Fare bevande anti-infiammatorie a base di infusi di erbe può anche aiutare a proteggere da alcune malattie croniche intestinali e danni alle cellule.

Possiamo considerare il tè come una delle bevande antinfiammatorie più conosciute e accettate di tutti i tempi. C’è molta letteratura scientifica sulle proprietà antinfiammatorie dei composti trovati nelle foglie di tè, come polifenoli, catechine, teaflavine ed EGCG (epigallocatechina gallato). Queste sostanze possono ridurre l’infiammazione nel tratto gastrointestinale e nel sistema cardiovascolare, riducendo al minimo il rischio di malattie cardiovascolari o diabete.
Caff
Sembra che il caffè sia anche una bevanda antinfiammatoria e che berlo in quantità moderate, circa 2 tazze al giorno, aiuti a proteggere il cervello, il cuore e altri organi dall’infiammazione e dallo stress ossidativo, soprattutto negli adulti.
Le proprietà protettive del caffè sono attribuite a antiossidanti come teofillina e teobromina, acido clorogenico, acido chinico, cafestolo e kahweol. Mentre è vero che bere caffè può aiutarci a mantenere il nostro stato di salute, è importante sapere che dovremmo evitare il sovradosaggio di caffeina e stare attenti con l’aggiunta di un sacco di zucchero o latte.
Brodo di ossa
Il brodo osseo è anche una bevanda antinfiammatoria ben nota per i suoi benefici a molti livelli. Viene preparato facendo sobbollire per ore, ossa e parte del tessuto connettivo degli animali insieme a verdure ed erbe.
È una grande fonte di aminoacidi difficili da ottenere come glicina, prolina e arginina che si prendono cura della salute dell’intestino, della pelle e delle articolazioni. Ci dà anche collagene e molti minerali importanti per il nostro corpo.

Leave a Reply:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *